Sud Africa, la terra dei sorrisi

“That’s Africa. Here everything is bigger and louder”. Questo è uno dei primi insegnamenti che si raccolgono dopo un breve, ma intensissimo, viaggio in Sud Africa. Una terra che ti toglie il fiato, come molti altri angoli della Terra è vero, ma i colori, il vento e i sorrisi che esplodono sui visi della gente qui non ci sono da nessun’altra parte.

945dbf_bb113db907204703a61bb5e2c9355dd3-mv2_d_3072_1728_s_2

Preparatevi una valigia leggera, non serve molto. Caricate le batterie della vostra macchina fotografica, sarà una compagna fondamentale. Fate benzina, rischiate di trovarvi lungo stradine meravigliose con intorno il nulla. Inforcate l’ultimo modello dei vostri occhiali da sole, lì la luce è tutta un’altra cosa. Trattenete il respiro, e via. Si parte!

Durban, gigantesca città portuale con una spiaggia chilometrica e grandi grattacieli a farle da sfondo. Non aspettatevi grandi cose qui, l’urbanistica e le architetture non sono delle migliori, ma quando camminerete lungo la Beachfront Promenade la quantità di Oceano che vi troverete di fianco varrà la visita. Per un ottimo hamburger degno dei migliori ristoranti americani, tappa obbligata al Surf Riders Cafe poco prima dell’Acquario, l’ uShaka Marine World. Per gli amanti del caffè in tutte le sue forme e di ottima qualità, nel piccolo quartiere di Davenport c’è Bean Green dove si assaggiano caffè dalle diverse tostature e ottimi muffin. Per un bicchiere di vino e per una cena a base di pesce freschissimo il Wilson’s Wharf ospita diversi ristoranti e piccoli locali per ogni gusto e tasca.

945dbf_9c9258450bed4403870fcea690ce5f28-mv2_d_3072_1728_s_2

Lasciando alle spalle la grande città di Durban, il viaggio prosegue verso ovest attraversano cittadine come Margate, carina e molto turistica che vanta la Margate Main Beach considerata tra le migliori 10 spiagge di tutto il Sud Africa. Poco più avanti Port Edward, una vera e propria resort town che vive in prevalenza tra Dicembre e Marzo. Il Vanilla Cafè però è sempre aperto e propone un’ottima cucina gourmet in un ambiente con influenze provenzali e fiabesche.

Sosta successiva a Port St. Johns nella Wild Coast, una delle regioni più spettacolari. Affacciato su un fiume e sull’Oceano, questo centro abitato vive in equilibrio tra locali e turisti che scelgono in prevalenza i lodge appena fuori dal centro, nascosti sulle rive del fiume. Umngazi River Bungalows and Spa, pluripremiato resort è il luogo perfetto per vivere al meglio la natura straordinaria di quest’area senza rinunciare a tutti i comfort e lasciandosi coccolare. Ancora più riservato, The Lodge on the Beach, nascosto dietro l’ultima spiaggia di Port St. John’s.

945dbf_a6b967dda03f4ee780e8cea77a3c770d-mv2_d_3072_1728_s_2

Il viaggio si chiude a Coffee Bay, baluardo di un’Africa che si sta occidentalizzando sempre di più. Strade sterrate, pochissima illuminazione artificiale, ancora meno case. Un piccolo emporio gestito da un Indiano, niente bancomat né benzinaio. Un paradiso. Per dormire e per vivere al meglio l’anima e le vibrazioni di questo luogo magico Bomvu, oppure per chi volesse il wifi e un bar aperto praticamente 24/7 Coffee Shack.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑